2° RALLY DI ROMA CAPITALE

Un tragico evento ha funestato il 2° Rally di Roma Capitale, queste le parole di Alfredo dopo l’annullamento della gara:

“La morte per un malore di Emanuele Garosci durante le prime fasi del rally di Roma mi ha particolarmente turbato. Chi mi conosce sa quanto sono sensibile a simili argomenti, che più volte mi hanno coinvolto da vicino.

Doveva essere una giornata di sport, di festa, di allegria. Si è trasformata in una giornata terribile. Per tutti. Un mio coetaneo nel pieno della vita improvvisamente non c’è più.
Per Max Rendina e tutto lo staff organizzatore di questa meravigliosa gara e’ stato davvero difficile gestire tutti gli aspetti. Lo hanno fatto nel migliore dei modi. L’unico che conoscono: con grande umanità e rispetto.
Oltre al team manager Max Beltrami, un abbraccio voglio darlo anche alla cara Giancarla Guzzi, occasionale navigatrice del pilota piemontese, che più di tutti noi altri ha vissuto da vicino questo terribile momento, rischiando anche la sua incolumità. Giancarla ha chiamato tempestivamente i soccorsi che così in 4 minuti sono prontamente intervenuti.

Non conoscevo Garosci‬. Da ieri leggo di lui, delle sue belle, affascinanti attività. E ho una grande, grandissima, malinconia. Poi guardo Alice e l’abbraccio.
Non mi va di dire altro, preferisco pubblicare questa foto di Emanuele.

Non dimenticherò lo sguardo di complicità e stima che ci siamo scambiati poco prima della partenza della prima prova speciale, seduti dentro le nostre fantastiche vetture pronti a sfidare prima di tutto noi stessi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *