LIBURNA RONDE TERRA 2014

Conclusa positivamente la Liburna Ronde Terra 2014 per l’equipaggio veneto Basso – Mosele a bordo della Renault Clio Williams N3 del Team Mito. L’obiettivo principale dei due impegnati nei quattro giri della P.S. Ulignano, 12600 mt di terra e tradizione rallistica, era quello di accumulare esperienza e dimestichezza su fondo sterrato. Una gara molto impegnativa per Basso, alle prese per la prima volta con la terra vera e affiancato da una navigatrice tutta nuova. Nonostante tutto i due riescono a giungere al traguardo assieme ad altri 66 equipaggi tra i 97 partenti, dimostrazione di come questa corsa sia impegnativa sia per le autovetture che per i piloti.

Pronti, partenza, via e la prima P.S. scorre veloce cercando di stabilire il giusto feeling con vettura e copilota, facendola diventare una sorta di test a favore dei successivi passaggi. Già alla seconda P.S. infatti il tempo si abbassa di ben 32 secondi, dimostrando che aver sacrificato il primo passaggio ha portato i suoi benefici. Al terzo giro tutto sembra più semplice ma, a causa dei canaloni formatisi nei giorni precedenti a causa delle abbondanti piogge e scavati dalle vetture precedenti, l’equipaggio esce di strada finendo in un fossato. Uscita di strada senza gravi conseguenze che permette ai due, grazie anche all’aiuto della cosiddetta “Compagnia della Spinta”, di riprendere la corsa. Questo pregiudica leggermente il tempo finale di prova e, quindi, al quarto passaggio si pensa all’arrivo senza forzare troppo, guidando in maniera pulita e cercando di mettere in atto quello imparato nei tre precedenti passaggi. Questo aiuta a guadagnare altri 14 secondi e li porta ad aggiudicarsi il quinto posto di classe mettendo dietro di loro ben dieci equipaggi.

Queste le dichiarazioni di Andrea Basso subito dopo la gara: “Sono molto contento del risultato, dopo l’errore di settimana scorsa al Rally 1000 Miglia avevo bisogno di riacquistare la fiducia in me stesso. Quindi nulla di migliore se non mettersi subito al volante e confrontarsi con un fondo sempre insidioso pronto a punirti al minimo errore. Ringrazio Alice Mosele per l’occasione datami e spero a mia volta di averle insegnato qualcosa di nuovo e di utile. Non posso dimenticare il Team Mito che mi ha messo a disposizione un’ottima vettura e per l’assistenza che mi hanno fornito durante la gara. Ovviamente grazie a tutti i partners che continuano ad aiutarci in queste fantastiche gare e a Sport&Comunicazione ed Asd Motorsport. Infine un ringraziamento a Vittorio Caneva per i continui consigli sia a me che ad Alice.”

[nggallery id=2 template=caption]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *