GIAMPAOLO BIZZOTTO

La carriera di Giampaolo Bizzotto inizia a 13 anni quando, insieme ad altri amici, si dedica alla progettazione di un kart. Studiarono sezioni dei tubolari, cuscinetti e dislocamento del motore. Il padre, incuriosito dalla nuova passione del figlio, decise di portarlo in pista a vedere da vicino questi piccoli ma potenti mezzi. Entrambi vennero affascinati da questa disciplina motoristica e decisero di acquistare un kart usato. A 14 anni iniziò a compiere i primi giri in pista e, dopo molti chilometri alle spalle, decise che era ora di mettersi alla prova con altri piloti. Padre e figlio iniziarono a gareggiare, e questo al plurale perché quando un padre, senza alcuna nozione motoristica, diventa il coach, il meccanico e il primo fans è come se in kart ci fosse anche lui. Due stagioni a podio nel triveneto e poi si ferma l’esperienza nei kart. Acquisita la maggiore età l’obiettivo diventano i rally. Svariate le esperienze motoristiche dal 1997 in poi, compresi una moglie e due figli. Nel 2012 grazie alla Asd Motorsport, riesce a coronare il sogno di confrontare il suo bagaglio di esperienza con il cronometro della federazione. Quattro belle gare nella stagione 2012, altre tre con una vettura più performante nel 2013 e ottime prospettive e tanta esperienza accumulata per iniziare un 2014 in grande forma.

Stagione che effettivamente si è rivelata entusiasmante per il pilota padovano. Il passaggio con la scuderia AF Motorsport a bordo della Renault Clio R3, dopo due gare a bordo della Peugeot 106 A6 del team Errebi Motors, sigilla un 2014 di grandi risultati. Bellunese e Marca vedono Giampaolo concludere al primo posto di classe in entrambi i casi. Con la performante Clio R3, Bizzotto conquista invece al Rally Città di Scorzè un primo posto di classe ed un incredibile terzo posto assoluto. Rally di Bassano e due gare spot tra cui il Prealpi Master Show, concludono la stagione 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *