GIORGIO SERNAGIOTTO

Giorgio Sernagiotto, nato ad Asolo il 28 luglio del 1981, ha sempre vissuto a stretto contatto con il mondo delle corse.
Suo padre Renzo era un affermato preparatore di vetture da rally e proprio grazie alla famiglia, Giorgio ha debuttato all’età di dieci anni in Go-Kart.
Da quel momento la passione per questo sport è stata travolgente e il nostro piccolo driver si faceva le ossa partecipando a vari campionati europei e mondiali di karting mettendosi in luce con ottimi risultati.
Il grande salto è avvenuto nel 1999 quando ha partecipato al più importante corso di guida sportiva d’Europa vincendo subito come MIGLIOR ALLIEVO DEL 1999.
Il 2000 quindi debutta nell’automobilismo in forma ufficiale grazie alla “borsa di studio” di Henry Morrogh e subito ripaga gli sforzi del maestro irlandese VINCENDO IL CAMPIONATO ITALIANO DI FORMULA FORD 1600 con il RECORD DI VITTORIE (6 su 9). Inoltre viene premiato ai Caschi d’Oro di Autosprint con il Trofeo Gariboldi come MIGLIORE PROMESSA DELL’AUTOMOBILISMO ITALIANO.
Il 2001 è stato ancora un anno fantastico a bordo della più potente Formula Ford 1800 Giorgio VINCE UN ALTRO CAMPIONATO ITALIANO facendo segnare ANCORA UN RECORD DI VITTORIE (6 su 8) e ricevendo ancora un premio dal CONI come MIGLIOR ESPONENTE DELL’ AUTOMOBILISMO VENETO.
2002 ovvero debutto nella World Series Formula Nissan 2.0 ed ancora premi: BEST ROOKIE OF THE YEAR.
Il 2003 nonostante le molte vittorie conquistate fino a quel momento segna il ritorno in Italia e sole tre gare con la Formula 3.
2004 all’insegna della Renault. Chiamato a SVILUPPARE UN TEAM NEONATO Giorgio si è buttato a capofitto raggiungendo delle ottime prestazioni nel giro di poche gare e portando alla squadra RISULTATI IMPENSABILI ad inizio stagione.
Il 2005 segna una rivoluzione nella carriera di Giorgio: la grande possibilità di CORRERE CON FERRARI NEL CHALLENGE. Un cambiamento importante per il passaggio dalle monoposto alle vetture a ruote coperte ed in particolare con le Gran Turismo.
L’adattamento è stato fantastico, il 2006 con sole 3 gare all’attivo Giorgio VINCE LA FINALE MONDIALE FERRARI CHALLENGE gara in prova unica a Monza diventando così CAMPIONE DEL MONDO COPPA SHELL
Il 2007 e 2008 segnano il passaggio tra i professionisti del Ferrari Challenge nel trofeo Pirelli con un ottimo ottavo e quinto posti assoluti contraddistinti da tanta grinta e sei podii.
Nel 2009 arriva la VITTORIA DEL CAMPIONATO ITALIANO FERRARI CHALLENGE TROFEO PIRELLI con 6 Vittorie, 7 secondi posti, 13 podii, 9 pole position, 8 giri veloci. Una stagione dei record che consacra definitivamente il Serna come uno dei piloti più forti dell’intero panorama delle competizini italiane.
Il 2010 e il 2011 sono ancora all’insegna della Ferrari con il passaggio alla potente 458 cogliendo in 2 anni 7 vittorie e 12 podii.
Il 2012 vede il passaggio alla cugina MASERATI nella WORLD SERIES Trofeo Maserati, un “matrimonio” sportivo che porta al palmares di Giorgio altre 4 vittorie, 6 podi e 3 Pole Position. Oltre ad un altro impegno agonistico con l’ALFA ROMEO nel CAMPIONATO ITALIANO TURISMO dove in 6 gare ne vince 4 e coglie 5 podii. Un anno entusiasmante preludio della nuova grande e più importante sfida della carriera del “Serna”:
Nel 2013 Sernagiotto viene ingaggiato per 5 anni dalla neonata squadra MSR Corse di Piacenza per andare alla conquista, nel biennio 2016/2017, del Campionato del Mondo Endurance categoria Prototipi e della 24 ORE DI LE MANS.
Il 2014 ha visto Sernagiotto impegnato nel Campionato Europeo Prototipi (V deV) a bordo di una Tatuus Honda e partecipare ad alcune gare con Redragon nel World Series Trofeo Maserati.