CAMPIONATO ITALIANO KARTING

Anche la terza prova del Campionato Italiano CSAI Karting in programma sul Circuito di Siena si presenta con un ottimo numero di iscritti, anzi con il record assoluto, visto che il conto totale è destinato a toccare la nuova soglia dei 200 piloti.

Tutte le categorie, dalla più performante KZ2 alla più piccola Formula 60 ACI-CSAI Karting, presentano un buon parco partenti. La categoria più affollata è la 60 Mini, che in onore al proprio nome ha quasi toccato quota 60 piloti, di poco inferiore è la KZ2 che ha superato 50 piloti, ma tiene molto bene anche la KF3 con circa 40 iscritti e la KF2 con ben oltre 20. Si mantiene costante la nuova Formula 60 ACI-CSAI, con circa 20 piloti. Insomma un gran bel numero che conferma questa stagione del Campionato Italiano fra le più affollate di queste ultimi anni.

19ª WINTER CUP

Presente alla 19ª Winter Cup anche il nostro Mauro Simoni, queste le sue prime dichiarazioni a fine gara:

“Questa è la prima manifestazione internazionale dell’anno e come sempre ha richiamato piloti da tutto il mondo. Come consuetudine la categoria a marce, nelle quale partecipo io, è unificata e viene denominata KZ e conta 82 iscritti. La gara in sostanza viene segnata subito da un pessimo tempo in qualifica, che mi costringe a partire nelle manche di qualificazione sempre in 21-esima o 22-esima posizione. Nei 4 incontri disputati due timide rimonte concluse in 17-esima posizione, un discreto 14-esimo e un decisamente migliore 11-esimo posto sul bagnato. Mi sono dimostrato realmente veloce solo sul bagnato, mentre sull’asciutto, con la gomme dure che ha portato la Bridgestone per l’occasione, ero parecchio in difficoltà. Nonostante questo ho sfiorato la qualifica diretta alla finale piazzandomi col 31-esimo punteggio totale. L’accesso immediato è consentito ai primi 28 ed io sono rimasto fuori solo per 4 penalità. Questo piazzamento mi consente di partire terzo nella gara di ripescaggio della domenica mattina. Lo schieramento è composto da i primi 34 kart rimasti fuori dalla finale e l’accesso alla finale è consentito solo ai primi 6. Una partenza non perfetta mi fa sfilare subito sesto ma alla prima curva qualche collega mi tampona mandandomi sull’erba. A quel punto in mezzo alla bagarre concludo la gara 15-esimo e quindi vengo eliminato. Peccato, un’occasione sprecata ma tornerà sicuramente utile il bagaglio d’esperienza accumulato in futuro”.

[nggallery id=6]

Il video di Mauro Simoni alla 19ª Winter Cup

GIORGIO SERNAGIOTTO TORNA IN PISTA A VALLELUNGA PER UNA “DUE GIORNI” DI TEST

mime-attachment (1)

Dopo avere fatto la sua prima uscita ufficiale 2014 sul circuito spagnolo di Montmeló a metà febbraio, Giorgio Sernagiotto tornerà da domani al volante della Tatuus PY012 del team Celadrin MSR Corse per una “due giorni” di test. Dopo le prime valutazioni positive emerse sul tracciato catalano, dove sono stati completati un totale di 122 giri in condizioni variabili di asciutto e bagnato, Sernagiotto si darà nuovamente il cambio con Roberto Lacorte al volante della biposto CN2 con cui quest’anno prenderanno parte insieme a tutta la serie internazionale VdeV. L’obiettivo sarà ancora una volta quello di proseguire lo sviluppo della vettura, provando differenti soluzioni, in vista del primo appuntamento in programma proprio sulla pista di Barcellona nel fine settimana del 21-23 marzo. Sui saliscendi romani, sempre a partire da domani, sarà presente anche il cantante-pilota Max Gazzè; dapprima in veste di semplice spettatore (anche grazie all’amicizia che da tempo lo lega a Sernagiotto), quindi mercoledì nel ruolo di tester d’eccezione. Per Gazzè si tratterà comunque della sua seconda uscita sulla vettura della “factory” di Concorezzo, dal momento che lo scorso novembre aveva già avuto modo di guidarla (completando una ventina di tornate) sul nuovo Autodromo di Modena. In occasione dello stesso test di martedì 25 e mercoledì 26 febbraio, scenderà in pista anche Adriano Riccardo Ostan, che nella circostanza effettuerà una prova valutativa con una Maserati Trofeo nell’ottica di quello che potrebbe essere un suo possibile coinvolgimento nel monomarca della Casa del Tridente in coppia con lo stesso Sernagiotto, quest’ultimo già impegnato come suo driver-coach.

mime-attachment

Diventa fan di Giorgio Sernagiotto! Clicca “Mi piace” sulla sua pagina facebook!

mime-attachment (2)

CAMPIONATO ITALIANO KARTING

Nel weekend dal 21 al 23 giugno torna di scena il Campionato Italiano CSAI Karting con la seconda prova della stagione in programma a Sant’Egidio alla Vibrata.

A distanza di poco più di un mese dal buon successo dell’apertura di Sarno, che aveva visto al via circa 150 piloti, l’appuntamento sul Kartodromo di Val Vibrata diventa subito interessante per una eventuale conferma dei valori in campo espressi nella gara in Campania ma anche per il riscatto che certamente tenteranno di mettere in pratica alcuni protagonisti rimasti non proprio soddisfatti per il risultato della loro prima uscita di campionato.

La novità più importante di questa seconda prova del Tricolore è però quella dell’annunciato debutto del Campionato Italiano della nuova Formula 60 ACI/CSAI Karting riservata ai bambini da 8 a 10 anni, in possesso di Licenza “E” e “D”, per la prima delle tre prove con l’innovativa formula del noleggio “tutto incluso” gestita dal fornitore tecnico Birel con i kart 60 cc. Easykart. L’iniziativa tende a mettere nelle medesime potenzialità tecniche tutti i giovanissimi concorrenti e ambire al titolo italiano con le stesse possibilità e nella massima trasparenza.

CAMPIONATO ITALIANO KARTING

A Sarno nella gara d’apertura del campionato scendono in pista le categorie KF2, KF3, KZ2 e 60 Mini, con il consueto format di gara già collaudato lo scorso anno: Finale-1 sulla distanza di 25 km (20 km per KF3 e 15 km per 60 Mini) con assegnazione del massimo punteggio a scalare da 40 punti per il primo classificato, e Finale-2 con griglia invertita per le prime 8 posizioni con gara sulla distanza di 20 km (12 km per la 60 Mini) e assegnazione di un punteggio leggermente inferiore, a scalare da 26 punti per il primo classificato.

Questo il programma del primo appuntamento del Campionato Italiano a Sarno, valido anche per la 4^ Coppa Sorrentino con una gara della categoria Prodriver organizzata dal Circuito:
Giovedì 9 maggio: Verifiche Sportive dalle ore 16.00 alle ore 19.00. 
Venerdì 10 maggio: Verifiche Sportive dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e Prove Libere dalle ore 8.00 alle ore 12.30; Prove Libere ufficiali dalle ore 13.35; Briefing dalle ore 17.15.
Sabato 11 maggio: Warm-up dalle ore 8.30; Prove ufficiali dalle ore 10.10; Manche di qualificazione dalle ore 13.30.
Domenica 12 maggio: Warm-up dalle ore 8.15; Manche di recupero dalle ore 9.30.
Finali-1 KZ2 ore 10.25, KF2 ore 11.00, KF3 ore 11.30, 60 Mini ore 12.00, Prodriver ore 12.30.
Finali-2 KZ2 ore 14.00, KF2 ore 14.30, KF3 ore 15.05, 60 Mini ore 15.35, Prodriver ore 16.10.

31ª COPPA DALLA FAVERA

Presente alla 31ª Coppa Dalla Favera anche il nostro Dario Guidolin.
Queste le sue impressioni alla fine della gara:
“Premettendo che il meteo con le sue bizze ha creato non pochi problemi agli organizzatori e di conseguenza anche a noi equipaggi partecipanti, rimane il fatto che in ogni manifestazione dovrebbero esserci persone competenti e capaci a gestire le situazioni più estreme. Lo stesso organizzatore dovrebbe preoccuparsi che queste persone siano nel posto giusto nel momento giusto.
Lasciando perdere questo mio sfogo e la classifica finale, posso dire che stare per circa sedici ore alla guida della mia Fulvietta mi ha ripagato di tutta la rabbia patita durante la corsa. Guidarla sulla neve è fantastico, ti dona delle sensazioni indescrivibili. All’alba del sabato mi fermavo a fotografare i paesetti e le vallate imbiancate di neve. Un’emozione seguiva l’altra. Davvero bellissimo. Non vedo l’ora di ripetere l’esperienza magari in un’altra manifestazione.”

[nggallery id=28]

 

1ª MONTEGRAPPA LEGEND

Un giro tutt’attorno al massiccio del Grappa. Partenza ed arrivo a Pove del Grappa (VI), Valstagna con la famosa “Università del Rally”, Enego nel giro della madonnina, Primolano – Arsiè con la serie di tornanti delle “scalette di Primolano”, la zona storica di Feltre, la salita da Seren del Grappa alla Cima Grappa, via Caupo, Ponte San Lorenzo, Lepre, San Giovanni, Campo Solagna e Romano d’Ezzelino. Mitico giro anni ‘70. Una manifestazione di circa 240 kilometri, con partenza della prima auto alle ore 09:00 da Pove del Grappa ed arrivo, nella stessa giornata, alle ore 18:30 – 19:00 sempre a Pove del Grappa. Patrocinata da 14 comuni, 3 provincie (Vicenza – Belluno – Treviso) sotto vigile controllo ACI- CSAI. Una manifestazione d’interesse storico – culturale, un remake del “Memorial Sonda” prima edizione. Massimo 120 vetture selezionante, anni ‘50, ‘60 ,‘70, ‘80, primi ‘90 e club di rilievo.

[nggallery id=30]

SERNAGIOTTO: INIZIA LA SECONDA STAGIONE CON LA CELADRIN MSR CORSE

mime-attachment

Il pilota trevigiano prosegue con il contratto quinquennale siglato lo scorso anno

La Celadrin MSR Corse ha confermato la continuazione del rapporto con il pilota Giorgio Sernagiotto anche per la stagione 2014. Il giovane trevigiano era stato ingaggiato l’anno scorso con un contratto di 5 anni. Il team piacentino impegnato nella categoria Sport Prototipi porta avanti l’ambizioso progetto nato da Roberto Lacorte e Max Sigalini che ha come obiettivo la partecipazione alla 24 Ore di Le Mans.

 Nella passata stagione Sernagiotto, alternato a Roberto Lacorte alla guida della Tatuus PY012, ha evidenziato le sue qualità di velocità, costanza e portando alla squadra quel valore aggiunto dato anche dalla sua esperienza.

Il 2013 è stato un anno di avvio del progetto durante il quale il team ha sperimentato la nuova vettura Tatuus PY012 e ha potuto testare i punti di forza e le migliorie. Questo ha portato ad alcuni stop in gara ma non sono mancate le soddisfazioni con qualche vittoria e dei podii.

Sernagiotto è stato anche il coach driver del venezuelano Azcarate che è entrato a far parte del team a metà stagione.

 Il 2014 si enuncia molto impegnativo e sarà dedicato ancor di più allo sviluppo del progetto e alla crescita del team. Il calendario prevede cinque appuntamenti del campionato europeo V de V Endurance Series e due appuntamenti del Campionato Italiano Prototipi.

Sernagiotto è pronto ad impegnarsi per una nuova stagione e non vede l’ora di scendere in pista dopo la breve pausa invernale. Questo fine settimana è in programma il primo test stagionale a Barcellona.

 Racconta così il suo entusiasmo prima di ricominciare:

sono orgoglioso e felice di essere parte di questa squadra. Il progetto quinquennale siglato lo scorso anno sta procedendo come da programma tra soddisfazioni e difficoltà, come è giusto che sia. Voglio ringraziare tutti coloro che fanno parte di questo progetto perché la passione che ci guida è straordinaria e quotidianamente percepita. Anche quest’anno voglio dare il massimo e sono pronto ad impegnarmi per il mio team.”

 

mime-attachment

Diventa fan di Giorgio Sernagiotto! Clicca “Mi piace” sulla sua pagina facebook!

mime-attachment

PREALPI MASTER SHOW

Sernaglia della Battaglia, 7-8 dicembre 2013

 15° PREALPI MASTER SHOW

BASSO ANDREA – TESSARO RUDY

 Quarantanovesimi assoluti e quarti di classe S1600.

 Finalmente un bel risultato in questo 2013, anno non molto fortunato.

Al Prealpi Master Show, gara disputata su fondo sterrato, in località Sernaglia della Battaglia, Andrea Basso ha l’occasione di correre con una Clio S1600 del Team Munaretto. Presa la palla al balzo comincia quindi un’avventura del tutto nuova per il team. Sia l’auto che lo sterrato sono per Basso situazioni mai provate prima.

 Sabato 7 dicembre, dopo tutte le varie fasi burocratiche per le iscrizioni e le ricognizioni del tratto cronometrato, si sale in macchina e da primo acchito la vettura si presenta complicata da guidare, molto reattiva, potente e larga, quasi 50 cm in più di quelle solitamente usate.

 Indossati tuta e casco si comincia con il test pre-gara con tutta l’ansia del primo appuntamento.

 Al via del primo tratto di prova tutte le paure svaniscono, la vettura è semplicissima da condurre e le misure vengono praticamente prese subito. Ora manca solo assaggiare la terra per vedere il comportamento dell’auto e soprattutto del pilota.

Marcia dopo marcia e patinando di continuo, alla prima curva si è già di traverso. La strada del test dura poche curve e l’unica cosa che si riesce a intendere è che si dovrà lavorare sull’ assetto e, dopo piccole regolazioni, miglioriamo così la trazione.

 Domenica 8 si inizia a fare sul serio e alle 7 siamo già seduti in macchina pronti ad affrontare la prima prova cronometrata. 8,5 km di terra, sassi e campi!

Semaforo verde, 500 metri di rettilineo misto sterrato-asfalto e le prime tre marce pattinano ancora. Ingranate la quarta, quinta e sesta marcia la macchina fa veramente paura, toglie il fiato e la velocità raggiunta ci porta alla prima staccata, una curva verso destra di novanta gradi che, non conoscendo il comportamento della vettura, anticipiamo di molto.

Curva dopo curva, traverso dopo traverso, salto dopo salto finiamo la prima prova prendendo dagli avversari una bella batosta. Ma va bene così! Sapevamo di essere qui soprattutto per divertirci.

 In assistenza facciamo ancora qualche modifica sia al posteriore che all’anteriore e nella seconda PS miglioriamo il nostro tempo di 6 secondi.

 Alla seconda assistenza modifichiamo ancora il posteriore e grazie a questo riusciamo a togliere altri 6 secondi che potevano essere 8 se non fosse stato per un piccolo errore nostro in una staccata che ci ha fatto girare di quasi 180 gradi.

 Ultima assistenza e ultima prova speciale. Ultima modifica per poter migliorare ancora il feeling con l’auto. Grazie al supporto dei meccanici del team Munaretto riusciamo a trovare un compromesso molto valido che ci porta così a toglierci una bella soddisfazione, fare il terzo tempo di classe abbassandolo di altri 9 secondi il nostro tempo e finire così la gara in quarta posizione di classe Super1600!

Finisce così una gara veramente fantastica mettendo in saccoccia un’esperienza molto bella e utile per la prossima stagione… Seguiteci!”

Il video di Basso – Tessaro