35° RALLY DEL CASENTINO

Il 35° Rally del Casentino, valevole come terzo appuntamento dell’IRCup, è stato caratterizzato dal caldo torrido che ha messo a dura prova tutti gli equipaggi, ma soprattutto dal grande spettacolo offerto dai molti iscritti a questa edizione. Come spesso accade nella gara aretina anche questa edizione ha visto il rimescolamento delle carte in tavola dopo l’ultima prova speciale, la suggestiva e lunga prova “Talla” svoltasi in notturna.

Antonio Rusce e Maurizio Barone, sulla Subaru Impreza WRC della First Motorsport, nonostante le buone sensazioni avute nello shakedown e il buon avvio in gara, hanno sofferto per buona parte della competizione del surriscaldamento del carburante, inconveniente che portava la centralina a fare entrare in protezione il motore. L’equipaggio ha cercato di sopperire alla mancanza di potenza in molti modi, ma prima del via della settima prova speciale, la “Caiano”, ha deciso di arrendersi e di abbandonare l’avventura al Casentino 2015.

Ottima prestazione per Paolo Benvenuti e Silvia Mazzetti su Renault Twingo R2B di Gima Autosport classificatisi al secondo posto di trofeo e IRC classe R2B. Gara segnata però dal quel pizzico di sfortuna che non ha permesso un risultato ben migliore rispetto a quello ottenuto, con l’equipaggio che ha patito lo stallonamento dello pneumatico anteriore destro nella prova speciale “Caiano”. Nonostante tutto a fine gara Benvenuti e Mazzetti si dichiarano molto soddisfatti della prestazione e con il morale alle stelle per il prossimo appuntamento al Valli Cuneesi. Da segnalare il primo tempo di classe ottenuto in due prove speciali.

Alessandro Fatichi e Cristian Pollini, iscritti al Rally Nazionale, ottengono il sesto posto assoluto ed il secondo di classe R3C a bordo della Renault Clio di AF Motorsport. Gara partita ottimamente per l’equipaggio staccando immediatamente il primo tempo di classe nella prova spettacolo del venerdì sera, gettando ottime basi per il risultato finale. Saldamente in testa fino all’inizio della quinta prova speciale lasciano il primo posto di classe agli avversari a causa di un’uscita di strada sulla prova “Crocina” perdendo oltre due minuti. Inesorabile il cronometro per i due nelle ultime due prove successive essendo debilitati nella concentrazione. L’equipaggio, dopo oltre 8 mesi di stop da parte di Fatichi, si dimostra sempre molto affiatato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *