UN BUON RALLY VALLI DELLA CARNIA

Seconda edizione del Rally Valli della Carnia che ha portato molti piloti a Ampezzo, dando sicuramente spettacolo per il pubblico lungo un rally che comunque ha riservato sorprese per molti guardando il relativamente alto numero di ritiri.

Gara che si è rivelata positiva per Williams Zanotto, navigato da Diana Simionato, il quale si è riscattato dopo il ritiro patito al Sanremo riuscendo a ottenere all’arrivo un comunque ottimo secondo posto di classe a bordo di una Renault Twingo R2B, e a un passo dal podio nel gruppo R. Peccato per i piccoli inconvenienti avuti nel secondo giro di prove, dove la piccola di casa Renault ha manifestato problemi nel pescaggio della benzina ritardando l’equipaggio alla prova cronometro, oltre a un surriscaldamento nella zona fusibili durante il terzo giro di prove. Nonostante tutto grande professionalità come al solito da parte del team Rally Sport Evolution, in grado di affidare a Zanotto e Simionato una vettura molto competitiva. Per Diana piccolo siparietto al palco d’arrivo dove il vincitore di giornata, Claudio De Cecco, ha chiesto il cappellino indossato dalla navigatrice per la premiazione finale.

Arrivo che è stato visto anche dall’equipaggio formato da Mattia Ghion e Giulia Zanchetta su Peugeot 106 N2 del Team Autocar, i quali sono riusciti a superare tutte le speciali del rally raggiungendo il traguardo senza molti problemi. Nonostante la prima volta in coppia a bordo, l’equipaggio ha dimostrato grande affiatamento lungo le prove speciali del rally, migliorando via via nei passaggi. Un grande sorriso per entrambi una volta scesi dalla vettura, a dimostrazione del divertimento assicurato dalla classe N2 composta da equipaggi sempre molto combattivi. Ghion a fine gara: “Per noi che corriamo poco durante l’anno il risultato migliore è arrivare sul palco con le vetture intatte. Logicamente io come gli altri non ci risparmiamo nelle battaglie in prova speciale e questa, la N2, è una classe composta da bei piedi ma soprattutto da grandi amici. Ora speriamo di salire in auto abbastanza presto.”

POST CARNIA ZANOTTO - GHION

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *