CAMPIONATO ITALIANO

Il terzo round del Campionato Italiano ACI-CSAI Karting, in programma al circuito di Siena, non cambia tonalità alla stagione a tinte scure di Mauro Simoni. Impegni di lavoro lo tengono distante dalle prove libere, quindi sale in kart solamente per le qualifiche. Queste le sue parole rilasciate all’addetto stampa di Sport & Comunicazione: “Avendo saltato tutte le prove libere arrivo a fare i tempi di qualifica praticamente senza aver provato nulla. Sono quindi soddisfatto del 20esimo tempo assoluto che mi permette di partire decimo su tutte e tre le manche di qualificazione del sabato. La prima finisco ottavo con diversi problemi di messa a punto. La seconda riesco a fare appena un giro, prima che l’ultimo dei samurai decida di fare il kamikaze con me e metta fine alla mia gara. Oltretutto con questa uscita non ho avuto modo di provare le modifiche fatte al set up. Modifiche che comunque si rivelano azzeccate alle terza gara, nella quale rimonto dal decimo al terzo posto finale. Facendo la somma delle penalità, domenica parto 19esimo in griglia di gara 1. Al primo giro mi fermo per incidente. In gara 2 parto quindi ultimo, dopo una bella partenza vengo spinto per ben tre volte nella stessa curva. Nonostante avessi i freni tirati, con l’ultima botta centro il pilota davanti a me che si gira facendoci rimanere lì ammucchiati entrambi. Fine della gara! Ora, durante la pausa estiva non potrò allenarmi, questo a causa dei danni ingenti al materiale subiti negli incidenti. Quest’anno sono troppo frequenti questi scontri, in gara possono starci, ma molti piloti, presi dalla frenesia, spesso esagerano. Comunque è andata così. La speranza adesso è di trovare l’accordo giusto e volare in Brasile per disputare, il 28 agosto, l’ultima prova del campionato Brasiliano organizzato dall’importatore della CRG per il Brasile. Ma è ancora tutto da decidere…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *